Targhette Ciclomotore

Cosa Fare

Tutti i ciclomotori (comunemente detti “motorini” o “cinquantini” perché possono avere massimo 50 cc di cilindrata se hanno motore termico) devono essere dotati di certificato di circolazione e di targa a sei caratteri, disposizioni introdotte dalla legge 120 del 2010. 


Allo stesso modo, la targa per i ciclomotori è personale ed è abbinata ad una persona fisica o giuridica. La targa non può essere ceduta a terzi e deve seguire il proprietario. In caso di vendita di un motorino usato, il vecchio proprietario dovrà trattenere la targa ed eventualmente utilizzarla su un altro motorino, al quale verrà collegata amministrativamente tramite la stampa di un nuovo certificato di circolazione.


L’acquirente, invece, dovrà richiedere una nuova targa o usarne una di sua proprietà, purché non sia già associata ad altro ciclomotore.


Se possiedi più ciclomotori circolanti, devi avere una targa e un certificato di circolazione per ciascuno di essi. La legge vieta, infatti, di trasferire la stessa targa da un veicolo ad un altro, anche se dello stesso proprietario, se prima non viene dissociata da uno (procedura di “sospensione”) e poi associata all’altro (procedura di “immatricolazione”).

Tutte le operazioni inerenti quali vendita, acquisto, sospensione, radiazione di un ciclomotore, sono evase al momento con relativa consegna dei documenti presso la nostra Agenzia.


Per ulteriori informazioni rivolgiti nei nostri uffici, saremo a disposizione per tutti i dettagli. Contattaci!


Contatore visite gratuito